Banche

Arianna Ranocchi: Guardiana di un patrimonio familiare, la Teamsystem

Nelle stanze del potere economico, dove miliardi di euro cambiano mano ogni giorno, c'è una figura che si erge come custode di un patrimonio di inestimabile valore. Parliamo di Arianna Ranocchi, la figlia del fondatore di Teamsystem, Giovanni Ranocchi, la cui determinazione nel preservare l'eredità paterna ha fatto scalpore nell'ambiente imprenditoriale.

Le cronache riportano che, di recente, sul tavolo di Arianna sono finite offerte da decine di milioni di euro per acquisire la società. Tuttavia, la risposta è stata categorica: "Non vendo". E perché mai dovrebbe farlo? Teamsystem è un'affermata realtà nel settore del software, un vero e proprio scrigno che nel corso degli anni ha generato ricchezza e successo.

Arianna, essendo la figlia del fondatore, si sente investita di una missione: quella di portare avanti i progetti avviati dal padre, Giovanni, che con grande saggezza si pentì di una precedente cessione, tanto da intraprendere un viaggio fino a Londra per riacquistare le quote cedute. Una mossa che dimostra quanto sia profondo il legame tra la famiglia Ranocchi e l'azienda da loro fondata.

Ma perché tanto interesse nei confronti di Teamsystem? I numeri parlano chiaro: nel 2023 la società ha registrato un fatturato di quasi 38 milioni di euro, con una crescita del 14% rispetto all'anno precedente. Un exploit che ha portato l'azienda da 23,4 milioni a quasi 38 milioni in soli quattro anni, sotto la guida illuminata di Giovanni Ranocchi, stroncato dalla pandemia nel 2019.

Con oltre 50.000 clienti, 285 collaboratori e 930 rivenditori, Teamsystem ha dimostrato di essere una gallina dalle uova d'oro, generando un utile di gruppo intorno ai 10 milioni di euro, dopo il pagamento delle tasse. Un successo reso ancora più straordinario dal fatto che la società non ha esposizioni bancarie e gode di una solida liquidità di cassa.

Arianna, con il suo carisma e la sua determinazione, si pone come punto di riferimento non solo nel panorama imprenditoriale ma anche come esempio di leadership femminile nella provincia. La sua ferma volontà di mantenere viva l'eredità del padre è evidente nelle sue parole: "Non ho nessuna intenzione di cedere, anzi sono ben disposta a comperare, per rispetto di collaboratori, rivenditori e clienti che rimangono in Ranocchi per i valori che mio padre esprimeva".

Il 24 marzo, data del decesso di Giovanni Ranocchi, verrà celebrato un memorial in sua memoria a villa Matarazzo, a Gradara. Una giornata dedicata a ricordare l'uomo che ha dato vita a un impero imprenditoriale, un uomo la cui visione e dedizione hanno lasciato un segno indelebile nel mondo degli affari.

In chiusura, va sottolineato che il valore di una società come Teamsystem è inestimabile. I moltiplicatori di valore che si aggirano tra le 12 e le 15 volte indicano un valore che, nel caso specifico, supera i 120 milioni di euro. Un patrimonio da proteggere, custodire e far crescere, come fa con determinazione Arianna Ranocchi, la guardiana del nome e del retaggio familiare di Teamsystem.

SCRilievoImpresa, SCImpreseItaliane

PUBBLICITÁ

Puoi seguirci anche sulle nostre piattaforme social

Altri articoli