Banche

Boom degli ETF Bitcoin: Il mercato supera ogni previsione

Il mondo finanziario sta assistendo a un'incredibile esplosione degli Exchange-Traded Fund (ETF) legati al Bitcoin, che hanno già raccolto oltre 10 miliardi di dollari. A questa cifra si aggiungono altri 24 miliardi di dollari presenti nel portafoglio del Grayscale Bitcoin Trust, un fondo privato recentemente convertito in un fondo negoziabile in borsa.

È Gianluca Grossi, analista di Criptovaluta.it, a segnalare questo straordinario successo, definendolo "un risultato inatteso". Nessuno, infatti, si sarebbe aspettato una tale adesione al mercato degli ETF Bitcoin, né da parte dei commentatori economici né da parte degli operatori finanziari.

Secondo Grossi, nonostante l'iniziale scetticismo espresso dalla maggior parte delle testate finanziarie, questi nuovi prodotti sembrano incontrare il favore del mercato e indicano un crescente interesse per il Bitcoin da parte degli investitori tradizionali, che fino a poco tempo fa si erano tenuti alla larga dal mondo delle criptovalute.

Gli ETF Bitcoin Spot negli Stati Uniti consentono agli investitori di acquistare quote di fondi negoziabili sulle borse regolamentate statunitensi, offrendo un'esposizione finanziaria al Bitcoin a risparmiatori, gestori di fondi, family office e investitori istituzionali.

"Acquistare un ETF, negli Stati Uniti o in Europa dove sono disponibili prodotti simili", continua Grossi, "significa esporsi al Bitcoin, l'asset che ha registrato la maggior crescita nel 2023".

Sebbene gli ETF non offrano l'esperienza completa di utilizzo del Bitcoin come sistema di pagamento senza intermediari, rappresentano comunque un metodo pratico per coloro che desiderano investire nel settore delle criptovalute.

Grossi sottolinea anche il ruolo cruciale degli ETF nel fornire alternative affidabili a coloro che si avvicinano per la prima volta al mondo delle criptovalute. Fino ad ora, infatti, questo settore è stato spesso associato a figure poco trasparenti e a vere e proprie truffe, anche attraverso i canali social come Facebook, Telegram e altri.

Le truffe legate al nome del Bitcoin e delle criptovalute rimangono un tema scottante, con diversi casi che coinvolgono anche società con sede in Italia e organizzazioni criminali operanti al di fuori dei confini nazionali, che mirano a colpire i risparmiatori italiani attraverso telefonate o tramite i social media.

In questo contesto, gli ETF rappresentano un modo sicuro e regolamentato per investire nel Bitcoin e nelle criptovalute, offrendo agli investitori una soluzione affidabile in un settore ancora in fase di consolidamento e regolamentazione.

SCRilievoCrypto, SCRilievo, SCBitcoin

PUBBLICITÁ

Puoi seguirci anche sulle nostre piattaforme social

Altri articoli