Banche

Costruire l’impresa del futuro: Bilanciamento tra innovazione, benessere e talent management

Nel post-pandemia, le dinamiche del mondo del lavoro hanno subito un profondo e rapido cambiamento, con le nuove generazioni che pongono esigenze diverse e le aziende che devono adattarsi per mantenere la stabilità operativa. Conciliare queste esigenze senza compromettere l'efficienza è diventato il nuovo mantra delle imprese moderne, che devono anche cavalcare l'onda della trasformazione digitale per stimolare la crescita economica attraverso la formazione continua e il reskilling dei dipendenti.

Il Ceo di Ntt Data in Italia, Walter Ruffinoni, nel suo libro "L’Azienda Gentile: Come Bellezza, Gioia e Benessere plasmeranno le aziende del futuro" (Mondadori, 2023), traccia una visione di un nuovo paradigma aziendale. Questo modello aziendale si basa sull'innovazione tecnologica al servizio dell'essere umano e promuove l'accoglienza, la generosità e la creazione di una comunità di persone motivate.

La pandemia ha agito come catalizzatore di cambiamento, mettendo in discussione il tradizionale modello di lavoro da ufficio a favore di un approccio più flessibile e orientato al lavoro remoto. Questo cambiamento ha reso essenziale per le aziende adottare una cultura organizzativa incentrata sulla fiducia e la responsabilizzazione dei dipendenti rispetto agli obiettivi prefissati, piuttosto che sul controllo rigido.

Tuttavia, la gestione di questa transizione richiede un impegno congiunto da parte dei leader aziendali e dei dipendenti. I manager devono fungere da facilitatori del cambiamento, coinvolgendo tutti gli attori dell'organizzazione e incoraggiando una mentalità aperta verso nuovi modelli di lavoro. Ruffinoni sottolinea che la tecnologia può essere un valido strumento per facilitare questo processo di adattamento, ma deve essere sempre orientata al benessere delle persone e al supporto dell'azienda in modo più ampio, non solo a fini di profitto.

L'intelligenza artificiale (AI) è vista come un catalizzatore importante per lo sviluppo economico, poiché promette un aumento della produttività e può democratizzare la conoscenza. Tuttavia, Ruffinoni sottolinea che l'implementazione dell'AI richiederà una revisione delle competenze e porterà a cambiamenti significativi nel modo in cui il lavoro viene svolto, con un maggiore focus sulle attività ad alto valore aggiunto che coinvolgono le capacità umane.

Infine, l'attrazione e il mantenimento dei talenti sono diventati aspetti cruciali per le aziende che desiderano costruire un'organizzazione di successo. Oltre ai vantaggi economici, le aziende devono offrire un ambiente di lavoro confortevole e orientato al benessere, con attenzione particolare all'accoglienza e alla cura degli spazi. Tuttavia, Ruffinoni sottolinea che non è solo una questione di compensi finanziari; la meritocrazia, il welfare, la formazione e la valorizzazione delle performance sono elementi essenziali per attrarre e trattenere i migliori talenti.

In conclusione, la costruzione dell'impresa del futuro richiede un equilibrio tra innovazione, benessere dei dipendenti e gestione efficace dei talenti. Le aziende devono abbracciare il cambiamento e adottare una mentalità aperta per prosperare in questo nuovo panorama lavorativo in continua evoluzione.

SCImpreseItaliane, SCRilievoImpresa

PUBBLICITÁ

Puoi seguirci anche sulle nostre piattaforme social

Altri articoli