Banche

Iniziativa dell’UE su Web 4.0 ed i mondi virtuali

La Commissione Europea ha recentemente delineato una strategia ambiziosa attraverso la Comunicazione COM (2023) 442 del 11 luglio 2023, intitolata "Un’iniziativa UE su Web 4.0 e i mondi virtuali: muoversi in anticipo verso la prossima transizione tecnologica". Questa iniziativa è concepita per favorire la crescita e l'utilizzo del cosiddetto "metaverso" all'interno dell'Unione Europea, in linea con gli obiettivi del "Decennio Digitale dell’UE". L'obiettivo principale è creare ambienti Web 4.0 e virtuali che rispettino i valori e i diritti fondamentali dell'Unione Europea, garantendo al contempo la sicurezza e la tutela dei diritti delle persone, e promuovendo lo sviluppo di imprese europee innovative in questo settore.

I mondi virtuali presentano potenziali opportunità significative per le imprese e vantaggi per gli utenti, ma al contempo sollevano questioni rilevanti, come la concorrenza e la sicurezza informatica. È cruciale, pertanto, adattare il quadro di politica economica fin dalle fasi iniziali per evitare che le potenti aziende digitali non europee stabiliscano gli standard nel settore, minacciando la sovranità e i valori europei.

Tuttavia, secondo il Centres for European Policy Network (CEP), la strategia attuale presenta diverse lacune. In primo luogo, è necessario utilizzare una terminologia meno ambigua, definendo chiaramente concetti come "Web 4.0" e "mondi virtuali" per evitare malintesi che potrebbero ostacolare la cooperazione internazionale.

In secondo luogo, la strategia manca di chiarezza su come l'Europa intende influenzare la definizione degli standard del metaverso, specialmente quando aziende non europee detengono una considerevole influenza. Per contrastare ciò, la Commissione dovrebbe contribuire attivamente alle organizzazioni internazionali che sviluppano standard comuni per il metaverso e considerare investimenti pubblici strategici nelle infrastrutture digitali.

In terzo luogo, la strategia dovrebbe concentrarsi sulla promozione di un ambiente favorevole all'innovazione e collaborare più strettamente con gli Stati membri per attrarre talenti, riconoscendo la natura bottom-up dell'attrazione di competenze.

In quarto luogo, la strategia deve affrontare aspetti cruciali relativi alla politica di concorrenza e al finanziamento di un solido piano di sviluppo. È essenziale applicare le norme attuali della politica di concorrenza e valutare l'aggiornamento dei regolamenti esistenti prima di considerare una legislazione specifica sul metaverso.

Nonostante queste sfide, il CEP ritiene che l'attuale approccio non richieda ancora la formulazione di un quadro regolamentare completo, come un ipotetico "Metaverse Act" dell'UE, poiché il metaverso si svilupperà nel tempo, in modo dinamico e specifico per settori di utilizzo.

In conclusione, l'iniziativa dell'UE su Web 4.0 e i mondi virtuali rappresenta un passo fondamentale verso il futuro digitale dell'Europa. Tuttavia, affrontare le sfide evidenziate dal CEP richiederà un impegno attivo nella definizione di standard, promozione dell'innovazione e gestione delle questioni di concorrenza per garantire il successo di questa iniziativa e la leadership europea nel panorama digitale globale.

SCMetaverso, SCRilievoTecnologia

PUBBLICITÁ

Puoi seguirci anche sulle nostre piattaforme social

Altri articoli