Banche

Protezione dei dati: Un imperativo per le imprese italiane

Nel tumultuoso scenario digitale di oggi, le imprese italiane si trovano ad affrontare una sfida sempre più pressante: la protezione dei propri dati e la difesa dalle frodi informatiche. Le statistiche parlano chiaro: nel 2023, l'80% delle imprese italiane ha segnalato un aumento delle frodi digitali, mentre il 72% non offre alcuna formazione sui rischi cyber e sulle contromisure. Questi dati non solo evidenziano l'urgente necessità di una maggiore consapevolezza e preparazione, ma sottolineano anche un problema culturale profondo all'interno delle organizzazioni.

A sollevare la questione è Valentino Pavan, titolare di PROATTIVA Srl, un'azienda trevigiana specializzata nella consulenza per la protezione dei dati. Secondo Pavan, la protezione dei dati dovrebbe essere considerata tanto strategica quanto un modello di business o un brevetto di prodotto. È questo il motivo che lo ha spinto a organizzare il Data Protection Forum, un evento senza tecnicismi previsto per il prossimo 10 maggio a Treviso.

Pavan osserva che molte aziende mostrano diffidenza verso questi temi, spesso etichettati come "da specialisti", quando in realtà dovrebbero essere considerati essenziali per tutti. Le conseguenze di un attacco informatico o di una violazione dei dati possono essere devastanti: blocchi operativi, perdite finanziarie e danni reputazionali che mettono a rischio la stessa sopravvivenza dell'azienda. L'idea di "pagare la multa e essere a posto" è obsoleta, poiché le sanzioni sono solo la punta dell'iceberg di un problema ben più vasto.

Una ricerca del Sole 24 Ore del gennaio 2024 svela una situazione preoccupante: la maggioranza delle aziende non offre corsi di formazione sui rischi cyber, e la conoscenza degli attacchi informatici tra gli imprenditori è sorprendentemente limitata. Secondo il "Cyber Index Pmi 2023", le PMI italiane hanno un livello di consapevolezza in materia di sicurezza digitale al di sotto del livello di sufficienza. Anche a livello regionale, i dati non sono confortanti: il Veneto registra un aumento dei reati informatici, con il 61% di tutti gli attacchi che colpiscono le PMI.

Il Data Protection Forum si propone di affrontare direttamente questi problemi. L'evento riunirà esperti del settore, rappresentanti delle istituzioni e imprese che hanno subito attacchi informatici, offrendo agli imprenditori strumenti concreti per proteggere i propri dati e garantire la sicurezza aziendale. Dall'identificazione dei rischi alla mitigazione delle minacce, il Forum fornirà una panoramica completa delle best practices e delle strategie vincenti.

La scelta di organizzare l'evento a Treviso non è casuale: la città è il cuore pulsante di un network di imprese impegnate nella diffusione della cultura della sicurezza informatica. PROATTIVA Srl ha collaborato con lo studio di comunicazione TWIN per l'organizzazione del Forum, che ha ricevuto il patrocinio di numerose istituzioni locali e nazionali.

L'importanza della protezione dei dati non può essere sottovalutata. È un imperativo strategico per tutte le imprese, grandi e piccole. Solo aumentando la consapevolezza e investendo nella formazione possiamo affrontare con successo le sfide del mondo digitale. Il Data Protection Forum è un primo passo fondamentale verso questo obiettivo.

SCRilievoImpresa, SCRilievo, SCImpreseItaliane

PUBBLICITÁ

Puoi seguirci anche sulle nostre piattaforme social

Altri articoli