Banche

Windows 11 24H2: Futuro del sistema operativo Microsoft ed i limiti sui vecchi PC

Con l'arrivo di Windows 11, Microsoft ha radicalmente rivoluzionato il modo in cui gestisce gli aggiornamenti del suo sistema operativo. Oltre ai tradizionali aggiornamenti minori noti come "Moment", rilasciati a intervalli brevi, la compagnia ha riservato i grandi "major update" per l'introduzione delle nuove versioni e delle funzionalità più avanzate. Questo approccio ha reso il processo di aggiornamento più fluido e ha consentito agli utenti di godere più rapidamente delle ultime innovazioni.

Tuttavia, con l'imminente lancio di Windows 11 24H2, Microsoft ha sorpreso molti annunciando un cambiamento significativo. Questa nuova versione, prevista per l'autunno, non sarà più compatibile con i PC più datati. Ma perché questa scelta? E quali configurazioni non potranno più ospitare le nuove iterazioni di Windows 11?

La ragione principale di questa restrizione è l'introduzione di nuove tecnologie e funzionalità che richiedono hardware più recente per funzionare ottimamente. Una delle novità più attese è l'integrazione di una tecnologia di upscaling basata sull'intelligenza artificiale, conosciuta come Super Resolution. Questo strumento promette di migliorare significativamente la grafica e le prestazioni dei giochi per i videogiocatori PC, indipendentemente dalla GPU utilizzata. Tuttavia, per sfruttare appieno questa funzionalità, è necessario un hardware più recente e potente.

Ma non è solo la Super Resolution a richiedere specifiche hardware più moderne. Microsoft ha deciso di escludere tutti i computer con CPU prive dell'istruzione POPCNT (population count). Questa istruzione è fondamentale per contare il numero di bit impostati in un dato numero binario, ed è stata introdotta con le CPU basate su architettura "Barcelona" di AMD e sulla prima generazione di processori "Core i" di Intel.

Ciò significa che i computer con processori più datati, come ad esempio l'Intel Core 2 Duo, non saranno più in grado di eseguire Windows 11 24H2. Questa decisione potrebbe lasciare alcuni utenti delusi, ma riflette il costante avanzamento della tecnologia e la necessità di adattarsi per garantire le migliori prestazioni e l'esperienza utente ottimale.

Fortunatamente, per coloro che possiedono hardware più recente, l'arrivo di Windows 11 24H2 porterà una serie di interessanti funzionalità. Basato su una nuova versione di Windows chiamata Germanium, questo major update introdurrà nuove caratteristiche "next-gen" e basate sull'intelligenza artificiale, aprendo le porte a nuove possibilità e miglioramenti nell'esperienza informatica quotidiana.

In conclusione, sebbene possa essere un momento di transizione per alcuni utenti con hardware più datato, l'avvento di Windows 11 24H2 segna un passo avanti verso un futuro di innovazione e prestazioni migliorate. Con una nuova serie di funzionalità alimentate dall'intelligenza artificiale, Microsoft continua a spingere i limiti del proprio sistema operativo per offrire un'esperienza sempre più avanzata e soddisfacente per tutti gli utenti.

SCRilievoTecnologia, SCProdottiTecnologici

PUBBLICITÁ

Puoi seguirci anche sulle nostre piattaforme social

Altri articoli